DIEGO PERRONE

SUSSI E BIRIBISSI
SCULTURE E DISEGNI

dal 14 luglio al 10 settembre 2017



I commenti sono chiusi



#arte, #sussi e biribissi, #spaziomurat

EVENT GALLERY



DESCRIZIONEPROGRAMMAPRESSRICHIEDI INFORMAZIONI

Una nuova serie di disegni a biro su carta e soprattutto sculture in vetro sono i lavori con cui Diego Perrone sfida la nozione borghese di ordinarietà, giocando con i sentimenti di familiare e non familiare, personale e impersonale, affrontando la sensazione, a volte calmante a volte opprimente, di vuoto.

Al'artista astigiano, classe 1970, e al suo lavoro più recente è dedicata Diego Perrone/Sussi e Biribissi/Sculture e Disegni, secondo progetto espositivo del Polo per l'arte e la cultura contemporanea del Comune di Bari diretto da Massimo Torrigiani. La personale di Perrone, tra gli artisti italiani più significativi e seguiti sulla scena dell'arte contemporanea internazionale, è promossa dal Comune di Bari e organizzata con il coordinamento e la produzione a cura di Spazio Murat.

È la prima mostra dell’artista Diego Perrone in un'istituzione pubblica del Sud Italia e contribuisce a inserire il progetto del Polo per l'arte e la cultura contemporanea di Bari nella geografia delle istituzioni culturali in Italia e all'estero.

"Sussi e Biribissi" prende il titolo dall'omonimo romanzo per ragazzi del 1902 di Nipote Collodi - pseudonimo di Paolo Lorenzini, nipote, appunto del celebre zio Carlo.

La mostra sarà aperta al pubblico dal 14 luglio al 10 settembre nello Spazio Murat, primo dei tre edifici destinati a costituire la sede del Polo per l’arte e la cultura contemporanea della città, fino alla rigenerazione, ora in corso, del Teatro Margherita e dell’ex Mercato del pesce.

INFORMAZIONI
Spazio Murat
Piazza del Ferrarese, Bari
www.spaziomurat.it


Orari di apertura:
Dal Martedì al Sabato     11:00 – 20:00
Domenica                          11:00 – 13:00 / 16:00 – 20:00
Lunedì                                Chiuso
Festività                             Chiuso il 15 agosto


Per informazioni:
Tel. 0802055856
sito http://www.spaziomurat.it/; www.comune.bari.it
Facebook: https://www.facebook.com/spaziomurat/
Instagram: spaziomurat

Il biglietto d’ingresso alla mostra è acquistabile presso la reception di Spazio Murat.
Visite guidate:
- ogni giovedì dalle 18 alle 19
- su prenotazione il martedì e il sabato dalle 11 alle 12 oppure 18 alle 19.
Ingresso intero € 3,00
Ingresso ridotto € 2,00 (valido per minori di 18 e maggiori di 65 anni)


CONTATTI PER LA STAMPA

Ufficio stampa Comune di Bari:
Aurelia Vinella
a.vinella@comune.bari.it
Arianna Nonnis Marzano
a.nonnismarzano@comune.bari.it
Telefono: 0805772058
Ufficio stampa mostra:
Alessandra Montemurro
Michela Ventrella
info@milaufficistampa.it

Per organizzare riprese fotografiche e video, interviste radiofoniche o televisive con l’artista nelle giornate di Giovedì 13 e Venerdì 14 luglio, si prega di rivolgersi agli uffici stampa indicati.


 

7 settembre 2017: due appuntamenti in occasione della mostra
Sussi e Biribissi | 
Sculture e disegni di Diego Perrone

ore 11
LABORATORIO PER BAMBINI

Condotto da Diego Perrone

ore 19
PRESENTAZIONE DEL LIBRO
Diego Perrone. Sculture di vetro

Diego Perrone in conversazione con Barbara Casavecchia
Introduce Massimo Torrigiani

PROGRAMMA 

Dalle 11:00 alle 12:30
LABORATORIO PER BAMBINI

Diego Perrone invita i bambini a giocare con le forme e i colori del murale All Bands di Sol LeWitt in un laboratorio inedito, ideato appositamente per lo Spazio Murat di Bari. Muniti di colori, i partecipanti saranno guidati dall’artista nella realizzazione di un’opera unica e originale, da riempire con nuove storie, luoghi e personaggi, ispirati alle opere dell’artista e alla loro fantasia.

Età: dai 6 ai 10 anni.
Ingresso gratuito su prenotazione fino a esaurimento posti.

Durante il laboratorio, dalle 11 alle 12, genitori e accompagnatori sono invitati a partecipare alla visita guidata della mostra a cura di Achrome, inclusa nel prezzo del biglietto d’ingresso.

Dalle 19:00 alle 20:30
Presentazione del libro d’artista

DIEGO PERRONE. SCULTURE DI VETRO / GLASS SCULPTURES
Diego Perrone 
in conversazione con Barbara Casavecchia.
Introduce Massimo Torrigiani

Il progetto espositivo si completa con la presentazione del libro d’artista Diego Perrone. Sculture di Vetro, il primo di una serie che verrà realizzata nell’ambito delle attività del Polo. Concepito da Diego Perrone, che lo ha disegnato insieme all’artista grafico Tommaso Garner, il libro è realizzato in un’edizione limitata di 300 copie e pubblicato in italiano e inglese, con un contributo critico di Barbara Casavecchia e una conversazione tra l’artista e la curatrice e storica dell’arte Florence Derieux. Il volume approfondisce la produzione di sculture in vetro dell’artista, avviata nel 2011, ed è il primo a coprire in modo esaustivo il lavoro di un artista italiano tra i più seguiti della scena internazionale. La presentazione si terrà alla presenza di Diego Perrone, della critica d’arte e curatrice Barbara Casavecchia, e del direttore artistico del polo Massimo Torrigiani.

Diego Perrone. Sculture di vetro / Glass Sculptures
Grafica e tipografia: Tommaso Garner

Testi: Barbara Casavecchia; una conversazione tra Florence Derieux e Diego Perrone
Pubblicato da: Comune di Bari, Progetto per il polo per l’arte e la cultura contemporanea
Stampato da: Stampasud Spa, Mottola (TA)
Edizione: 300 copie, italiano e inglese
Due volumi inseriti in una busta in PVC. Formato chiuso: 279x390 mm

 

BIOGRAFIE DEI RELATORI

DIEGO PERRONE è nato ad Asti nel 1970 e lavora e vive a Milano. Le sue mostre personali includono: Herbivorous Carnivorous, Massimo De Carlo, Milano (2017); Self-portrait, Casey Kaplan, New York (2017); War Games, a cura di Francesco Garutti, Villa del Principe – Palazzo di Andrea Doria (2017); VOID-CINEMA-CONGRESS-DEATH, Massimo De Carlo, Londra (2014); Scultura che non sia conchiglia non canta, Casey Kaplan Gallery, New York (2013); Il servo astuto, Museion, Bolzano (2013); La mamma di Boccioni in ambulanza e la fusione della campana, CAPC musée d’art contemporain, Bordeaux (2007); Totò nudo e la fusione della campana, Fondazione Sandretto Re Rebaudengo, Torino (2005). Il suo lavoro è stato esposto in istituzioni prestigiose, tra cui: Curated by (?), Fondazione Sandretto Re Rebaudengo, Torino (2016); Ennesima. Una mostra di sette mostre sull'arte italiana, Triennale di Milano, Milano (2015); Nathalie Djurberg & Diego Perrone, Whitechapel Gallery, Londra (2008); After Nature, New Museum, New York (2008); The Shapes of Space, Solomon R. Guggenheim Museum, New York (2007); Perspectif Cinema 2003-2004, screenings, Centre Georges Pompidou, Parigi (2004); Animations, P.S.1 Contemporary Art Center, New York (2001). Diego Perrone ha partecipato alla 53esima Biennale di Venezia - Il Palazzo Enciclopedico (2013), e alla 50esima Biennale di Venezia - sezione La Zona (2003), entrambe a cura di Massimiliano Gioni.

BARBARA CASAVECCHIA è critica d’arte, giornalista e curatrice indipendente. Vive a Milano, dove insegna all’Accademia di Belle Arti di Brera. Oltre a collaborare come Contributing Editor per la rivista internazionale frieze, scrive regolarmente per importanti periodici di settore, quali Art Review, Art Agenda, Mousse, D/La Repubblica, Spike, Studio. Con Andrea Zegna, dal 2008, cura il progetto d’arte pubblica All’Aperto (Fondazione Zegna, Trivero, BI).

MASSIMO TORRIGIANI è il direttore artistico del Polo per l’arte e la cultura contemporanea del Comune di Bari. Dal 2013 al 2016 ha guidato il comitato scientifico del PAC, Padiglione d’Arte Contemporanea della Città di Milano, ed è ora membro del comitato curatoriale del Teatro dell’arte della Triennale di Milano.

MOSTRA DIEGO PERRONE - INVITO from Spazio Murat on Vimeo.

MOSTRA DIEGO PERRONE - TIME LAPSE from Spazio Murat on Vimeo.

MOSTRA PERRONE - Laboratorio per bambini e conferenza finale from Spazio Murat on Vimeo.

 Autorizzo al trattamenti dei miei dati personali ai sensi del D.Lgs. 196/03