Giri di Pensiero



Spazio Murat presenta "Giri di Pensiero", la rassegna dedicata all'arte, alla danza, alla moda, al design e alla musica, declinata in in diversi format quali talk, spettacoli, proiezioni e laboratori.

Spazio Murat conferma con questa terza edizione del progetto di voler diventare sempre più centro nevralgico delle arti a Bari, permettendo, attraverso gli incontri, scambi e contaminazioni di idee, esplorazioni e condivisioni di ricerche, condotte nelle varie discipline, con l’intento di renderne visibili le relazioni.

Giri di Pensiero. Sul contemporaneo si pone come una rassegna che intercetta esperienze italiane e internazionali, tra le più note nei vari settori.

Giri di pensiero è una piattaforma attraverso la quale Spazio Murat ha la possibilità di testare in tempi brevi diverse metodologie, formati, ambiti di ricerca e mettere le basi per collaborazioni future più strutturate.

APPUNTAMENTI / OSPITI

  • Arte contemporanea

TALK e PERFORMANCE CON:

Tomaso Binga (alias Bianca Pucciarelli)

18 ottobre / ore 18:00

Ingresso gratuito.

Biografia

Tomaso Binga (Bianca Pucciarelli Menna) è un’autrice di poesia visiva, sonora e performativa. Negli anni Settanta ha assunto un nome maschile in segno di protesta contro le disparità che caratterizzano la relazione uomo-donna. Ha partecipato a numerose mostre personali e collettive; tra queste si ricordano le esposizioni al femminile curate da Romana Loda (Coazione a mostrareMagmaIl volto sinistro dell’arte), le mostre e le performance realizzate con Verita Monselles (Litanie LauretanePoesia MutaTi scrivo solo di domenica), la mostra Materializzazione del linguaggio, curata da Mirella Bentivoglio in occasione della Biennale di Venezia del 1978. Tra le mostre recenti si segnalano la retrospettiva Autoritratto di un matrimonio (Museo Laboratorio d’Arte Contemporanea di Roma), le personali alla Fondazione Federico J. Klemm a Buenos Aires (2006), Viaggio nella parola a La Spezia (2007), Scritture viventi (2013) alla Galleria Galeotti, in collaborazione con la Fondazione Filiberto Menna di Salerno e La Fondazione Carima di Macerata, Zitta tu… non parlare! alla Sala Santa Rita di Roma (2014). Dal 1974 dirige l’associazione culturale Lavatoio Contumaciale, che si occupa di poesia, arti visive, letteratura, musica e multimedialità; dal 1992 partecipa, in qualità di vice-presidente, alla gestione della Fondazione Filiberto Menna.

  • Moda

PROIEZIONE DI:

We Margiela

25 Ottobre / ore 18:00

Ingresso libero

Biografia

Martin Margiela nasce in Belgio a Genk nel 1957 e frequenta la Royal Academy of Fine Arts ad Anversa. Per cinque anni lavora come designer freelance, e prima di lanciare una collezione tutta sua lavora per Jean-Paul Gaultier. Dal 1997 al 2003 invece è direttore creativo della linea femminile di Hermès. Nel 2009 lascia la direzione artistica della Maison Martin Margiela, da lui fondata nel 1988 insieme a Jenny Meirens. Nel 2018 viene insignito del Premio della giuria del Belgian Fashion Award per «la sua intera carriera e il suo evidente impatto sulla storia della moda, sulle collezioni di oggi e più probabilmente su quelle future».

We Margiela (produzione Mint Film Office, Rotterdam. Durata 1 h 43 m) racconta l’inedita storia della Maison Martin Margiela, casa di moda enigmatica e singolare. Per la prima volta, Jenny Meirens (co-fondatrice) e i membri centrali del team creativo parlano in maniera estensiva dei processi creativi e delle filosofie della Maison. Le loro storie, narrate attraverso interviste dettagliate e intime, offrono dei momenti di approfondimento sulla genesi e lo sviluppo di una delle case di moda più influenti del nostro tempo

Mint Film Office
Mint Film Office è una casa di produzione di documentari con base a Rotterdam. É un collettivo di persone il cui scopo è fare film che offrono storie coinvolgenti e che sono visivamente creative e stimolanti. Allo stesso tempo vogliono che i loro film riflettano sulla tradizione del film documentario e che mettano in discussione le idee di narrazione e visualizzazione. Per loro è importante che i film propongano prove evidenti su argomenti socio-culturali che ritengono urgenti.

Mint ha vinto diversi premi internazionali per il suo lavoro documentario.

www.mintfilm.nl

  • Danza

PERFORMANCE E WORKSHOP CON:

Kenji Takagi

31 ottobre / dalle ore 16:00 alle ore 21:00

Ingresso gratuito

Per partecipare (gratuitamente) ai workshop registrarsi su https://forms.gle/CzHExsHYbyccJEpk7

Biografia

Kenji Takagi lavora come danzatore free lance, insegnante e coreografo. Dopo essersi diplomato alla Folkwang Hochschule di Essen, Germany. Dal 2001 al 2008 è stato membro del Tanztheater Wuppertal Pina Bausch dove lavora tutt’oggi come danzatore ospite e direttore di prove con la compagnia. Nel 2008 ha ricevuto il prestigioso premio teatrale tedesco Faust Preis nella categoria miglior danzatore. Negli ultimi anni ha danzato in coreografie di Pina Bausch, Wanda Golonka, Caterina Sagna, Jean Laurent Sasportes, Mark Sieczkarek e Nathalie Larquet. Kenji Takagi insegna al ImPuls Tanz Vienna, alla Folkwang University di Essen, al Conservatoire Nationale Superieure di Parigi e Lione, ed è stato professore invitato alla La Biennale della Danza di Venezia e Movement Research di New York. Dal 2010 è stato assistente e direttore delle prove per la ripresa della Sagra della Primavera di Pina Bausch all’Opera de Paris e all’English National Ballet.

  • Design

TALK con:

Kiasmo

12 dicembre / ore 18:00

Ingresso gratuito

Kiasmo è il brand salentino dei pugliesi Vincenzo d’Alba (designer), Francesco Maggiore (direttore creativo) e Mauro Melissano (Ceo) che dal 2011 fondono nel loro lavoro competenze di mondi affini come il design, l’architettura, l’arte e la moda, attingendo all’inesauribile bacino di cultura che è il Mediterraneo.

Nella loro imperfezione e ambiguità, con riferimenti alla tradizione e ad un’innocenza perduta, le loro opere sembrano riaffiorare dalla stratificazione del tempo come frammenti di una lontana memoria, quasi come reperti archeologici riportati alla luce. Il materiale è trattato con sentimentalismo artigianale e le forme, situate tra l’arcano e l’arcaico, sono generate da una sorta di bisogno primario: il desiderio infantile di giocare e il bisogno di atti di fantasia, che nella loro ingenuità e purezza rivelano le ansie gioiose e tormentate di Antonio e Vincenzo.

  • Musica

CONCERTO E DJ SET CON:

Sofie Royer

27 Dicembre / ore 21:00

Ingresso: 7 € early bird / 10 € in loco

in collaborazione con Studio Rotto

Biografia

Sofie è una musicista di formazione classica, parte del collettivo Stones Throw, membro originale del team di Boiler Room e soprattutto eclettica DJ, con un programma radiofonico mensile sulla celebre NTS Radio di Londra. Nata a Palo Alto (California), based a Vienna e con origini metà Iraniane e per metà Austriache. La DJ ha un profilo che di sicuro esplora a tutto tondo l'universo musicale dall'elettronica all'hip-hop con un gusto straordinario e una visione molto personale. Vanta date in giro per il mondo e la partecipazione al Dimension Festival, uno degli eventi di cartello della scena musicale elettronica.

Studio Rotto è una giovane realtà pugliese; si occupa di produzione di eventi (musicali, artistici, culturali ecc.), progetti nel mondo della moda, creazione e produzione di contenuti digital per partner esterni.

 

Rassegna realizzata con il contributo della Banca Popolare di Bari.

I commenti sono chiusi







RICHIEDI INFORMAZIONI
 Autorizzo al trattamenti dei miei dati personali ai sensi del D.Lgs. 196/03